L'istinto assassino dei gatti va limitato?

Di Claudio, 09/12/2020
Il mio gatto non è mio. E' i gatto dei miei vicini, ma come sempre con i felini domestici, e' lui a decidere dove passare il tempo, per cui durante il giorno trascorre molte ore nel mio giardino, seguendomi quasi come un cane. Ma è un gatto, e mantiene il suo istinto per la caccia. Può passare un’ora a rotolarsi e riposare sull’erba, poi dico di colpo scatta in piedi e dopo pochi minuti ritorna al suo posto, ma con un piccione moto da spennare. Cosi':



Cosa fareste voi in questi casi? Quando guardi un documentario in cui un leone insegue una gazzella, sai che quello è il pranzo del leone, e se non lo cattura rischia di morire, sia lui (più spesso lei, visto che sono le leonesse ad occuparsi della caccia) che i suoi figli. Ma anche la gazzella gradirebbe continuare a vivere, giusto? Cosa fare col gatto? Gli impedireste di soddisfare i suoi istinti, fermandolo nella caccia (facendo scappare i piccioni, per esempio), oppure lascereste che la natura facesse il suo corso?

Mi piacerebbe saperlo.



Argomenti: gatti
Data: 09/12/2020 alle 11:21
©2020 Animali.Affari.to. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.

L'autore: Claudio

Vivo in Inghilterra, scrivo codice, faccio foto, cammino in montagna e in collina.


Discussioni su quest'argomento nel forum

Non ci sono discussioni in corso relative a quest'articolo. Desideri iniziarne una?

Inizia nuova discussione

Tutti i campi sono obbligatori. L'indirizzo email non verra' mostrato sul sito.

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.

Questa domanda viene posta per verificare che tu sia un utente umano.